SPRÈKON,
IL PROGETTO

SPRÈKON,
IL PROGETTO

La missione

Trasmettere e stimolare nei bambini di 6-11 anni la conoscenza degli strumenti che favoriscono un comportamento consapevole nei confronti del risparmio e dello spreco delle risorse scarse, come acqua, energia e cibo.

Il bambino fra le sue priorità di interesse ha il gioco. Possiamo tentare quindi, attraverso questa modalità, di fargli apprendere informazioni che possano essere utili per la sua crescita e per la comunità in cui vive. Il gioco però deve essere divertente e progettato proprio con lo scopo di attirare l’interlocutore fanciullo.
L’obiettivo è di far familiarizzare il bambino, tra 6 e 11 anni, con i principi di efficienza ambientale, con le tecnologie verdi nonché conoscere e imparare ad utilizzare le buone pratiche, conosciute come le “4 R”: riuso, riciclo, recupero e riduzione.

La narrazione di una storia è fondamentale per attirare l’interesse del bambino e trasmettergli informazioni attraverso il gioco.
La narrazione fantastica ne è quasi sempre la miglior espressione.
Abbiamo creato un luogo in cui un mondo fantastico si collega al mondo reale e nel quale i personaggi positivi si contrappongono al “cattivo”, protagonista di azioni sbagliate e divulgatore di “non conoscenza”.

IN BREVE LA STORIA DI SPRÈKON

Sprèkon è il signore dell’Inutile e vive nella bocca di un vulcano ricolmo di rifiuti e di questi si nutre. I rifiuti sono generati dagli sprechi del mondo che vengono raccolti dai suoi terribili scagnozzi… gli ENERGIVORI.

Generati dai tentacoli di Sprèkon questi mostri stimolano ovunque lo spreco, putrido nutrimento del loro perfido sovrano.

Per sconfiggerli i nostri protagonisti (Ricky, Rudy, Rachele e Rita) dovranno imparare a non consumare il cibo, a riutilizzare i materiali, a ridurre i consumi di acqua ed energia liberandosi degli sprechi che sono il nutrimento del malvagio Sprèkon. Nella storia creata per descrivere la trasformazione che i 4 protagonisti mettono in atto per combattere nel mondo di Sprèkon i ragazzi utilizzano Less, il camaleonte di Rudy (che svela capacità straordinarie) il quale li guida nella loro trasformazione, necessaria per la lotta contro Sprèkon (e lo spreco)! Nel mondo di Sprèkon Less trasforma a sua volta e diventa Less il Drago.

I PROTAGONISTI

Nello studio dei caratteri, cioè dei protagonisti buoni, abbiamo tenuto conto di alcune consolidate linee guida, che vanno incontro al gusto dei bambini, per creare dei PERSONAGGI a loro graditi.

· I protagonisti sono 4 ragazzi, per facilitare l’immedesimazione dei bambini con la situazione e trasmettere il valore del gruppo che insieme agisce per un obiettivo comune.
· I 4 ragazzi formano una squadra eterogenea, il gruppo è composto da due ragazzi e due ragazze.
· Il gruppo è formato da età diverse, per integrare le età ed immedesimarsi meglio nella storia, i più piccoli si sentono integrati coi grandi e parte del gruppo.

I nomi dei ragazzi protagonisti Ricky, Rudy, Rachele e Rita riprendono nelle iniziali il concetto fondamentale delle 4R.
Il camaleonte, emblema del mutamento – che significa anche cambiamento dei comportamenti, rigenerazione e seconda vita – è l’animale più adatto allo scopo.
(Less è un personaggio che non compare nel gioco in scatola)

Vorresti Sprèkon nella tua scuola?